Archivio di post dal giugno 2015 all'aprile 2016.
Questo spazio non è più aggiornato.
Visita il Sentiero contemplativo per gli aggiornamenti recenti.

Lo stato dell'opera: l'adesione alla realtà dell'accadere

L'aspetto fenomenologico è stato integrato, i corpi si sono adattati, lo straordinario è divenuto ordinario cambiando forma, ma non sostanza.
Cosa significa? L'esperienza unitaria dell'esistere e dell'essere non ha più eclatanze, è la piattaforma diffusa e permeante del quotidiano: è una specie di super coscienza che illumina e sostiene tutti i processi, asino in manifestazione compreso.
Super coscienza è un'espressione che non mi piace: coscienza-unitaria-ampia-e-diffusa (c.u.a.d., d'ora in poi) è meglio.
C.u.a.d. illumina la consapevolezza e questa nutre c.u.a.d., senza sosta, senza sostanziali pause, senza cadute particolari nel dualismo, nella critica se non quelle fisiologiche e relative alla meccanica caratteriale.
Questo è stato il frutto della fase dei fenomeni: c.u.a.d.
Poi è venuta, cercata, lavorata un'altra stagione: ho voluto e pregato che i fenomeni si togliessero dai piedi e, concentrando la consapevolezza sul quotidiano, ho scoperto che questo era illuminato da c.u.a.d..
Perchè questa determinazione a compenetrarmi di quotidiano?
Per una ragione molto semplice: i fenomeni erano relativi all'acquisito, al compreso, capitale non soggetto ai tarli, nessuno me lo avrebbe tolto, né io avrei potuto dimenticarlo. Era comprensione acquisita.
Avrei potuto continuare a vivere e a insegnare appoggiando innanzitutto su quello, ma non mi è interessato.
Ho considerato che se nel divenire esisteva un essere con il mio nome, questo essere aveva qualcosa da imparare, altrimenti sarebbe stato altrove: tanto valeva spendersi fino in fondo, evitare la pantomima stucchevole dell'evoluto, vivere-insegnare-imparare.
Da questa determinazione è nato la possibilità di imparare da ogni passo, da ogni respiro, da ogni pensiero espresso e non espresso.
La vita nel presente è divenuta una totalità: tutto il palcoscenico dell'accadere è pervaso di presenza.
Continua..

ALCUNI POST IN EVIDENZA