Archivio di post dal giugno 2015 all'aprile 2016.
Questo spazio non è più aggiornato.
Visita il Sentiero contemplativo per gli aggiornamenti recenti.

I molti volti dell'umano, la disponibilità a perdere

Ci sono giorni in cui si mostrano aspetti dell'umano che ti confondono profondamente: in questo caso, non dell'umano tuo, ma di quello dell'altro.
La realtà di comportamenti opachi e di nascondimenti, di bugie timide e di altre sfacciate, di grovigli interiori che riesci ad intuire, ma di cui non hai prova, è emersa come illuminata da una luce discreta: tra l'ombra e la luce il quadro ti è chiaro, ma non hai certezze.
Osservi, ti colpisce e ti impatta - oggi in maniera molto violenta perché qualcosa di importante nel nostro cammino è sembrato naufragare - ; disorientato e ammaccato, torni a prepararti per l'appuntamento di domani.
Eri pronto a perdere? Si, senza problemi.
Un'amica osserva che ultimamente sono accaduti fatti importanti, segni forti, solchi forse.
Sono accaduti fatti: li guardiamo, impariamo, ci riposizioniamo.
Siamo disposti a perdere? Ancora si, almeno per me, senza condizione e senza resistere..

ALCUNI POST IN EVIDENZA