Archivio di post dal giugno 2015 all'aprile 2016.
Questo spazio non è più aggiornato.
Visita il Sentiero contemplativo per gli aggiornamenti recenti.

Stanchezza

Leggo queste affermazioni del Papa fatte a Cuba, ho per un attimo lo stimolo a commentarle - molto ci sarebbe da dire, da approfondire ed anche da obbiettare - ma rinuncio.
Scrivo per un ambiente che quasi mai è reattivo e quasi mai costruisce relazione creativa a partire da uno stimolo, da una possibilità.
Così è, prendo atto. Una stanchezza vela una motivazione prima che prenda forma.
Io per primo avverto un vuoto di senso nell'aggiungere qualsiasi cosa alla realtà che accade e vivo la contraddizione di percepire la spinta creativa che sorge e la sua inutilità/futilità.
E' come se una comprensione conseguita e oramai matura sulla natura della realtà, subisse la pressione della meccanica della mia costituzione umana.
La meccanica dell'offrire opportunità finisce per stemperarsi dopo l'impennata iniziale e lascia il campo a quel che è.

ALCUNI POST IN EVIDENZA