Archivio di post dal giugno 2015 all'aprile 2016.
Questo spazio non è più aggiornato.
Visita il Sentiero contemplativo per gli aggiornamenti recenti.

Relazione tra sentire e vibrazione elettromagnetica

Quello che dirò in seguito deriva dall'esperienza: osservazioni continuate e verifiche.
La sensibilità ai campi elettromagnetici ad alta frequenza che mi è propria, si amplifica nei periodi che precedono e seguono un intensivo o un gruppo.
Circa 7-10 giorni prima di un intensivo viene avvertito un cambio di stato vibrazionale, un ampliamento della sfera del sentire, l'ingresso in una condizione di neutralità radicale: in quel periodo, e in particolare i giorni immediatamente precedenti e successi l'intensivo, il disturbo provocato da una sorgente elettromagnetica diviene molto forte fino a divenire non sopportabile.
Le frequenze disturbanti sono quelle dei mezzi elettronici: computer, tablet, smartphone, router, proiettori, televisori ultima generazione.
Ho notato che maggiore è la frequenza del microprocessore, maggiore è l'impatto sul cervello e sul corpo mentale (non so però se il disagio del corpo mentale sia in realtà il riflesso dell'impatto della radiazione elettromagnetica sul cervello).

ALCUNI POST IN EVIDENZA