Tutto finisce in una presa d'atto

Più il mondo si fa presente con la propria inconsistenza, apparenza, adesione illusoria all'irrilevante, più un passo indietro è l'unica possibilità che ti è data.
Un passo indietro significa tacere, ascoltare, osservare, non giudicare, arrendersi alla solitudine della mente accettabile solo quando è illuminata dalla consapevolezza della sua illusorietà.
Oltre l'illusione, la realtà è-ciò-che-è.
Se il soggetto non coltiva se stesso, questo basta.
Prendere atto, dunque: tutto finisce in una presa d'atto.