Il grande dispendio di energie

C'è un prezzo consapevole pagato al servizio in questa forma, all'attività contemplativa dalla quale scaturiva il processo intuitivo che ha condotto e sostenuto tutta l'attività di questi anni.
Il processo interiore è stato così forte, così pervadente i veicoli da richiedere buona parte delle energie a me disponibili.
Le risorse interiori disponibili ogni giorno, ogni ora sono state indirizzate in grande parte verso il servizio alla comunità e verso l'alimentare il processo intuitivo necessario per scrivere, per guidare i gruppi o gli intensivi.
A volte l'intera vita risultava devastata da questi processi che avvenivano per sostenere quelle contingenze.
L'ho fatto sapendo quel che facevo, ho pagato un prezzo e sono felice di averlo pagato perché, nel mentre i processi accadevano, quest'essere che porta il mio nome veniva trasformato fin nelle viscere.